Thames Audio e Shure ridefiniscono le possibilità del suono dal vivo

Thames Audio sceglie Shure Wireless per allargare i confini del suono del Lord Mayor's Show

A proposito di PSM 900:

Per affrontare il problema dei cablaggi, Shure Distribution ci ha fornito una coppia di sistemi di in-ear monitor PSM-900, uno come trasmettitore principale e l'altro di riserva. Una delle funzioni offerte da PSM-900 è la possibilità di effettuare collegamenti punto-punto a un ricevitore UHF-R.

Pete Cox, Thames Audio

L'installazione dei sistemi audio dal vivo per eventi all'aperto di grandi dimensioni, spesso presenta diversi ostacoli logistici, in particolare se l'evento è il Lord Mayor's Show di Londra. Le celebrazioni comprendono una sfilata di 6.000 elementi con bande, imbarcazioni e carri, seguita da musica dal vivo sul Tamigi. In occasione del Lord Mayor's Show del 2010, la musica dal vivo è stata effettivamente presentata da un palco galleggiante al centro del Tamigi.

L'evento annuale viene accompagnato da un suggestivo spettacolo di fuochi d'artificio, in presenza di centinaia di migliaia di londinesi e turisti da entrambe le rive del Tamigi, fra Waterloo Bridge e Blackfriars.

 

Esigenze del cliente

Per l'edizione del 2010, è stato chiamato Pete Cox, di Thames Audio, per la progettazione di un sistema audio in grado di coprire un sito così vasto e di superare i limiti logistici di una capitale così affollata, come ha spiegato Pete.

"Quest'anno, l'organizzatore dell'evento Rob Mills voleva introdurre una novità dal punto di vista audio. Di solito, le installazioni erano composte da una serie di torri con altoparlanti lungo tutta la riva del fiume, che richiedevano molte ore e molto personale per essere installate. Il sito stesso attraversa i confini di quattro autorità locali diverse, pertanto creare un metodo in grado di soddisfare tutte le parti può essere un vero problema".

Soluzione

"La soluzione è stata distribuire il sistema attraverso una serie di chiatte galleggianti, ancorate in posizione lungo il fiume. In questo modo, abbiamo dovuto interagire con un solo ente pubblico, l'Autorità portuale di Londra, che controlla le operazioni sul fiume".

"Il sistema era suddiviso in tre zone separate. In primo luogo, ci occorreva un percorso di segnale dal palco galleggiante alla postazione di controllo a bordo della HMS Wellington. Da qui, dovevamo distribuire l'audio verso le chiatte con altoparlanti, che distavano fino a 400 m sul lato opposto del fiume. Ciò escludeva di fatto la possibilità di utilizzare i cavi".

"Per affrontare il problema dei cablaggi, Shure Distribution ci ha fornito una coppia di sistemi di in-ear monitor PSM-900, uno come trasmettitore principale e l'altro di riserva. Una delle funzioni offerte da PSM-900 è la possibilità di effettuare collegamenti punto-punto a un ricevitore UHF-R".

"Pertanto, abbiamo posizionato un rack di amplificatori dotato di un ricevitore Shure UR4D presso ciascuna postazione di altoparlanti, in questo modo abbiamo potuto distribuire il segnale in tutto il sito senza la necessità di cablaggi. Inoltre, tutti i controller del sistema erano accessibili tramite rete wireless, di conseguenza abbiamo potuto posizionare i tecnici presso i punti di ascolto principali, con il controllo diretto del sistema in termini di guadagno, equalizzazione, ritardo e così via".

Risultati

“Un ulteriore limite era costituito dal traffico fluviale, per cui non è stato possibile posizionare le chiatte con altoparlanti fino a 15 minuti prima dell'inizio dell'evento. Con un margine di errore così ristretto, la scelta è ricaduta in modo naturale sui sistemi Shure, per via della loro impareggiabile affidabilità".

"Mentre le chiatte venivano trainate al fiume dalla zona dei Docklands, ero in contatto radio con i tecnici a bordo, che registravano RF chiare, nonostante si trovassero a una distanza di circa un miglio. Considerato che dovevamo trasmettere solo per poche centinaia di metri, abbiamo capito subito che la potenza del segnale non avrebbe rappresentato un problema".

"L'evento è andato benissimo. La parte principale dello spettacolo ha avuto una durata di circa due ore e i sistemi Shure hanno funzionato alla perfezione dall'inizio alla fine. Poiché in passato abbiamo utilizzato un certo numero di collegamenti da 1 Watt, siamo rimasti molto colpiti dall'intensità e dalla qualità dell'audio".

"La qualità audio delle attrezzature Shure è incredibile, così come la semplicità di configurazione, che ci facilita notevolmente il lavoro. Grazie a un'apparecchiatura di questa qualità, abbiamo la certezza di poterci spingere ancora oltre per i prossimi eventi".

Esempi correlati