Televisió de Catalunya TV3, Spagna

Per il reparto tecnico di "Televisió de Catalunya TV3", la realizzazione della seconda stagione del concorso televisivo dedicato alle corali "Oh Happy Day!" ha costituito una notevole sfida, superata grazie ai sistemi wireless Shure.

Francesc Salinero, direttore tecnico di TV3

Credo che tutto il team abbia svolto un lavoro eccezionale. La sfida era enorme e, grazie all'apparecchiatura a nostra disposizione e all'impegno di tutti, i risultati sono stati eccellenti in tutti gli spettacoli prodotti.

40 sistemi wireless Shure in uso nel programma di TV3 "Oh Happy Day!"

Grazie a una pianificazione accurata e all'uso della tecnologia wireless Shure dei sistemi ULX-D e UHF-R, TV3 ha garantito la copertura tecnica necessaria per la più recente stagione della gara di talenti settimanale, nella sua interezza. 

Basato sulla gara per corali americana "Clash of the Choirs" prodotta da NBC, "Oh Happy Day!" è un famoso programma televisivo catalano, la cui seconda stagione è andata in onda dal mese di settembre 2014 al mese di gennaio 2015. Il programma ospita 9 corali, in competizione per ottenere i favori della giuria del programma, tramite esibizioni canore di vario genere. Dall'inizio della stagione, le nove corali concorrenti hanno dovuto superare le eliminatorie settimanali, fino alla finale disputata dalle tre rimaste in gara.

 

Esigenze del cliente

"Quando abbiamo saputo del progetto e, dopo aver visto la versione americana, siamo rimasti molto sorpresi. Sapevamo che non avremmo potuto soddisfare i requisiti di un programma del genere con l'attrezzatura a nostra disposizione", ha affermato Francesc Salinero, direttore tecnico di TV3. "Per via della natura corale del programma e del fatto che dovevamo registrare il cantato tenendo in considerazione anche le coreografie, dovevamo essere in grado di monitorare il palco alla perfezione, garantendo al contempo la totale libertà di movimento degli artisti".

 

Dal momento che ogni corale aveva un solo tentativo a disposizione per motivi di tempo, ripetere le esibizioni non era possibile. Francesc e il suo team necessitavano di apparecchiature totalmente affidabili. Inoltre, il processo di configurazione doveva essere rapido e sicuro, dal momento che le corali si esibivano in successione, quasi senza interruzioni.

 

"Abbiamo dovuto restringere i requisiti della produzione e definire un limite di due gruppi di 20 microfoni wireless per corale", ha continuato Francesc. "C'erano gruppi di oltre 30 cantanti, che dovevano adattarsi a questo requisito. Inoltre, ogni programma prevedeva l'esibizione dal vivo di artisti o gruppi ospiti, che dovevamo microfonare e sottoporre a missaggio.

Soluzione

L'emittente televisiva ha impiegato 20 trasmettitori bodypack Shure ULX-D1, 10 ricevitori wireless doppi ULX-D 4DE, 20 trasmettitori bodypack UR1, 6 trasmettitori portatili UR2 SM58 e 10 ricevitori doppi UR4D. In totale, 40 sistemi wireless hanno lavorato in sintonia per tutta la durata della seconda stagione del programma, con risultati eccellenti.

 

"Per via della quantità di microfoni wireless necessari (fino a 50), abbiamo dovuto utilizzare la tecnologia digitale con software di controllo, per consentire a TV3 di coordinare le frequenze e monitorare i parametri RF, nonché i livelli delle batterie e i segnali audio. La società di noleggio A/V Twincam Audio ci ha fornito quasi tutti i propri trasmettitori digitali bodypack Shure ULX-D1, oltre a 10 trasmettitori portatili Shure UR2", ha spiegato Francesc. "Inoltre, abbiamo aggiunto tutti i nostri ricevitori doppi Shure UR4D e abbiamo dovuto microfonare tutte le corali, i presentatori e i membri della giuria".

 

Il software Wireless Workbench di Shure ha consentito al team di coordinare le frequenze, regolare l'intero sistema e monitorare eventuali problemi durante gli spettacoli. Mentre i solisti utilizzavano i microfoni portatili, i membri delle corali impiegavano i trasmettitori bodypack, in modo da poter eseguire le proprie coreografie. Durante le registrazioni, l'emittente televisiva ha implementato un mix per il pubblico e per i membri della giuria. Contemporaneamente, ogni microfono è stato registrato in un sistema multitraccia, in modo da poter missare nuovamente i segnali in trasmissione. In seguito, è stato prodotto anche un CD commerciale, con le esibizioni migliori, realizzato dalle stesse registrazioni e rilasciato in occasione del Natale 2014.

 

La mobilità degli artisti è stata una delle difficoltà principali affrontate da TV3, come ha spiegato Francesc. "Il monitoraggio era davvero impegnativo, dato che tutti i membri delle corali si spostavano sul palco. Abbiamo dovuto configurare numerose fonti di monitoraggio, distribuite su tutto il palco e questo ha generato alcuni conflitti con l'apparecchiatura di illuminazione richiesta da questo tipo di programma. Inoltre, dovevamo garantire un audio ottimale per il pubblico, pertanto abbiamo dovuto impiegare oltre 40 altoparlanti. Ogni aspetto veniva gestito da un bancone di missaggio centrale, la cui versatilità ci ha semplificato il lavoro.

Risultati

Lo spettacolo che ha concluso la seconda stagione di "Oh Happy Day!" si è tenuto a gennaio. È stato un episodio speciale, dall'approccio non competitivo e festoso, a cui hanno partecipato corali di voci bianche provenienti da tutta la Catalogna.

 

Francesc è molto soddisfatto dei risultati, frutto dell'impegno del team di TV3. "Siamo già al lavoro sulla terza stagione di Oh Happy Day! e credo che utilizzeremo la stessa configurazione del sistema della seconda, considerati gli ottimi risultati raggiunti. Siamo molto soddisfatti e l'apparecchiatura utilizzata è stata all'altezza delle nostre aspettative".

 

Esempi simili

Esempi di soluzioni correlate