Shure Axient per lo Strut Tour europeo di Lenny Kravitz

Lenny Kravitz

Dopo 25 anni di resistenza contro i sistemi wireless, alla fine mi sono liberato dei miei amati cavi, senza sacrificare la sonorità calda della mia chitarra e dei miei amplificatori.

A proposito di Axient:

Il sistema non ha presentato alcun problema in assoluto. Ma per Lenny è tutta una questione di suono. Non avrebbe mai adottato un sistema wireless senza la garanzia di mantenere quel suono per cui ha lavorato duramente per anni. Shure Axient è stata la risposta.

Alex Alvarez, tecnico della chitarra di Lenny

Esigenze del cliente

Nel corso della propria carriera, Lenny Kravitz ha sempre puntato tutto sulla sonorità della propria chitarra. "Ha lavorato molto duramente per ottenere i risultati desiderati, specie per la chitarra", ha affermato Alex Alvarez, 23 anni, tecnico della chitarra di Lenny. "È molto esigente riguardo il suono, per questo motivo ha sempre rifiutato i sistemi wireless. A ogni dimostrazione, le sue aspettative sono sempre state deluse".

"Tutto è cominciato con una conversazione con Lenny", ha raccontato Alex. "Parlando di chitarre senza fili, gli ho detto che c'era un sistema che doveva provare. E lui ha risposto: <>. Così ho contattato Lance di Tour Supply per organizzare una dimostrazione".

Dato che le prove si tenevano a Miami, Lance Wascom, CEO di Tour Supply, aveva due giorni per preparare la dimostrazione richiesta. "Abbiamo presentato due sistemi Shure, Axient e ULX-D, insieme ad altri marchi importanti", ha affermato. "Dovevamo preparare tutto in modo rapido e preciso, pertanto ho preso un volo per Miami per organizzare la dimostrazione. Dal momento che Lenny e Alex sono ottimi clienti, volevamo davvero offrire il massimo supporto possibile".

Soluzione

Axient era il sistema a cui Alex Alvarez puntava fin dall'inizio. "Ne ho sentito parlare sia da Shure che da altri tecnici della chitarra", ha affermato. "Il fatto di poter rilevare le interferenze e cambiare frequenza era uno dei fattori che mi interessavano di più, ma sapevo che se il suono non fosse stato perfetto per Lenny, non avrebbe abbandonato i sistemi cablati. Comunque, dato che utilizziamo già gli in-ear Shure PSM® 1000, ho pensato che valesse la pena provare.

Durante il primo giorno di prove, Kravitz non era disponibile, pertanto il test iniziale è stato condotto da Craig Ross, suo inseparabile chitarrista e co-compositore. "Craig ha apprezzato tantissimo il suono e ha detto: <>. Pertanto abbiamo predisposto altre due unità da far provare a Lenny il giorno seguente e, infatti, è rimasto molto colpito dal suono e dalla tecnologia".

Quando gli è stato chiesto di commentare l'adozione del sistema Shure Axient per la sua chitarra, Lenny Kravitz ha dichiarato: "Dopo 25 anni di resistenza contro i sistemi wireless, alla fine mi sono liberato dei miei amati cavi, senza sacrificare la sonorità calda della mia chitarra e dei miei amplificatori".

Kravitz ha ordinato tre sistemi Axient a due canali: due per se stesso, Craig Ross e per la bassista Gail Ann Dorsey. Per sfruttare al massimo le funzionalità di controllo e di rete del sistema, la band ha acquistato anche un AXT600 Spectrum Manager e un access point ShowLink.

Per via della certificazione Axient, Lance Wascom di Tour Supply ha ricevuto l'incarico di formare lo staff di produzione sulle avanzate funzionalità di monitoraggio, controllo e gestione delle frequenze del sistema. Insieme ad Alex Alvarez, Wascom ha consultato il tecnico dei monitor Josh Mellottsi per integrare nel miglior modo possibile i nuovi sistemi con il sistema di backline di Kravitz.

Risultati

"Adoro la tecnologia", ha affermato Wascom. "Axient riesce sempre a stupire. È sempre divertente vedere le reazioni delle persone quando cambia canali in modo automatico e vedere come si esaltano i tecnici dei monitor quando avviene il coordinamento di tutte le frequenze in meno di un minuto! Sapere di poter migliorare il carico di lavoro quotidiano dello staff è sempre gratificante. Il coordinamento e il monitoraggio delle frequenze possono essere operazioni lunghe e frustranti. Axient ne automatizza una gran parte e ciò permette alle persone di risparmiare tempo e focalizzasi su altre attività. Da questo punto di vista, Axient è vantaggioso tanto per lo staff che per la band vera e propria".

Mentre i tre ricevitori Axient sono installati in rack prima degli amplificatori per chitarra e basso, l'intero sistema wireless del tour è interconnesso in rete e gestito dalla posizione di monitoraggio di Mellottsi. Il coordinamento delle frequenze viene gestito tramite Axient Spectrum Manager e il software Wireless Workbench® di Shure. Ogni giorno, Mellottsi analizza le frequenze disponibili e le implementa nel sistema.

"Fra microfoni, in-ear e ora anche chitarre, abbiamo così tante frequenze che è meglio affidarne la gestione a una sola persona", ha affermato Alvarez. "Naturalmente, quello che apprezzo di più del sistema Axient è la disponibilità di frequenze libere pronte per essere implementate in caso di problemi. Ricordo la prima volta che il sistema ha cambiato frequenze al volo e nessuno si è accorto di nulla sul palco. Una cosa fantastica!"

Alvarez è entusiasta anche del sistema di batterie ricaricabili Shure, utilizzato per i sei trasmettitori Axient e per gli 11 canali di in-ear Shure PSM 1000 della band. "Anche questa caratteristica ci ha permesso di risparmiare molto", ha sottolineato. "Sfruttiamo molto di più una ricarica completa rispetto alle alcaline e il sistema monitora la durata delle batterie in modo preciso e affidabile, al minuto, pertanto non abbiamo mai brutte sorprese. Spendevamo 10.000 dollari in batterie per ogni data dei tour principali, pertanto non si tratta solo di una scelta responsabile, dato che il sistema si ripaga già da solo".

Avendo utilizzato il sistema per lo Strut Tour europeo di Lenny Kravitz, Alex Alvarez ha dichiarato che i sistemi Shure Axient per chitarra sono stati un successo completo. "Il sistema non ha presentato alcun problema in assoluto", ha affermato. "Ma per Lenny è tutta una questione di suono. Non avrebbe mai adottato un sistema wireless senza la garanzia di mantenere quel suono per cui ha lavorato duramente per anni. Shure Axient è stata la risposta".

Esempi correlati