SOLOTECH SELEZIONA I SISTEMI SHURE AXIENT E PSM1000 PER IL TOUR DI TIMBERLAKE

A proposito di Axient:

L'access point ShowLink ha reso più semplice apportare modifiche rapide ai livelli audio e RF. Un sistema molto preciso ed efficiente. Inoltre mi ha permesso di risparmiare molto tempo durante il coordinamento RF della mattina. Non dovevo sincronizzare un singolo gruppo di Axient. Mi bastava accenderli ed erano già pronti.

Éric Marchand, tecnico RF di Solotech

Justin Timberlake ha selezionato nuovamente Solotech di Montreal come fornitore audio del proprio tour mondiale "20/20 Experience". Per garantire il successo del tour, l'azienda audio ha selezionato a sua volta Shure come fornitore wireless principale. Il tour del 2014, iniziato a gennaio, è attualmente alla seconda parte, con date in tutto il Nord America. 

 

A proposito di PSM 1000:

Il fatto che Solotech abbia scelto Shure Axient e PSM 1000 per il tour, conferma il livello di fiducia raggiunto.

Éric Marchand, tecnico RF di Solotech

Esigenze del cliente

Al momento, il tecnico RF Éric Marchand di Solotech sta seguendo la band in tour. "Ho sempre lavorato come specialista wireless in tour negli ultimi sei anni", ha affermato. "Un tour di un certo rilievo utilizza così tante frequenze, al giorno d'oggi e i progetti di produzione sono diventati così esigenti, che non è possibile lasciare nulla al caso".

Il tour prevede l'uso di dieci wireless di Shure Axient® per le seconde voci e la sezione dei fiati, insieme a quattro sistemi di trasmettitori bodypack Shure UHF-R® a due canali su tutti i bassi e le chitarre. Fatta eccezione per il microfono vocale di Justin, è stata selezionata attrezzatura Shure per l'intera band, i ballerini e la maggior parte dello staff di backline, coperti da 26 canali di monitor personali Shure PSM®1000, con 24 in funzione attraverso una singola coppia di antenne che impiega una serie di quattro combinatori per antenne a banda larga Shure PA821A. 

Soluzione

La progettazione della produzione del tour è stata molto impegnativa. Il concept prevedeva uno palco completamente vuoto, con un grande schermo per videoproiettore, mentre gli artisti facevano il proprio ingresso da sotto il palco tramite piattaforme elevatrici. Era tassativo che nulla ostacolasse il campo visivo degli spettatori e ciò ha limitato notevolmente le opzioni per il posizionamento delle antenne. Un palco "B" secondario, posizionato oltre la posizione di missaggio FOH costituiva un'altra sfida in termini di ricezione wireless.

"Le arene in cui abbiamo suonato erano sempre in tutto esaurito, pertanto non potevo assolutamente posizionare cavi e antenne in posizione ravvicinata. Era fondamentale avere una buona visione del palco B, sia per le antenne di ricezione che per quelle di trasmissione degli in-ear monitor. Pertanto, abbiamo progettato un sistema adatto a coprire ogni segnale dalle antenne, nascondendole in piena vista sul palco. I rack wireless effettivi, insieme a me e ai miei scanner erano sotto il palco".

Per questo tour, Marchand ha utilizzato Shure Axient per la prima volta. "L'anno scorso, un mio amico ha seguito Bruce Springsteen per Solotech. Il sistema era completamente Axient e mi ha detto che è stato eccezionale", ha affermato Éric. "Inoltre, ho ricevuto formazione su Axient, dunque ero entusiasta all'idea di poterlo utilizzare".

L'utilità del sistema è stata subito evidente. "Abbiamo fatto le prove a Memphis, dove abbiamo regolato e messo a punto ogni elemento", ha continuato Marchand. "L'access point ShowLink ha reso più semplice apportare modifiche rapide ai livelli audio e RF. Un sistema molto preciso ed efficiente. Inoltre mi ha permesso di risparmiare molto tempo durante il coordinamento RF della mattina. Non dovevo sincronizzare un singolo gruppo di Axient. Mi bastava accenderli ed erano già pronti".

Risultati

Il controllo remoto completo di Axient di tutte le funzioni dei trasmettitori tramite ShowLink entrava in gioco al passaggio di Timberlake al secondo palco, che distava oltre 100 metri dalle antenne. Per compensare, Marchand aumentava la potenza di uscita dei trasmettitori Axient. "Ciò mi consentiva di ottimizzare il sistema per il microfono di Justin sul palco B. Per sicurezza, ho predisposto per lui un altro trasmettitore su una frequenza alternativa. Sapevo che, configurando tutto correttamente, non avremmo avuto alcun problema, dato che i sistemi Shure Axient e UHF-R, oltre ai PSM 1000, funzionavano alla perfezione".

Marchand ha apprezzato tantissimo anche il sistema PSM 1000, che garantisce la sicurezza delle antenne di ricezione con la funzione di diversità sui trasmettitori bodypack e il filtraggio front-end di precisione per la massima portata e ricezione di segnale. "La stabilità RF è straordinaria e apprezzo moltissimo la funzione CueMode. Questa mi consente di muovermi su entrambi i palchi con un solo trasmettitore e sentire ogni frequenza", ha spiegato. "Ciò dimostra che Shure ha veramente progettato il sistema per i tour più importanti".

Per garantire che tutti potessero sentire i segnali di cui avevano bisogno, erano necessari 20 mix monitor. Ciò includeva Timberlake, due chitarre, il basso, due tastieristi, percussioni, quattro seconde voci e la sezione fiati a quattro elementi. Inoltre, i sei ballerini condividevano un mix, mentre il batterista utilizzava un sistema cablato Shure P6HW. I tecnici principali in backline, invece, indossavano i sistemi PSM 1000: il tecnico dei monitor, i tecnici degli strumenti per chitarra, tastiera, percussioni e batteria, nonché altri due assistenti audio.

Il sistema di rilevamento ed eliminazione delle interferenze di Axient e la funzione Frequency Diversity si sono dimostrati molto utili, anche se Marchand è abituato a utilizzare due scanner per monitorare la situazione in termini di RF. "Principalmente, mi concentravo sul microfono di Justin, per questo motivo ho configurato i canali Axient in modalità Prompt anziché in modalità automatica. In questo modo, ricevevo avvisi in caso di problemi su un dato canale", ha affermato. "Ho utilizzato anche Spectrum Manager, che offre un'utilissima opzione di ascolto. Pertanto, potevo controllare personalmente e decidere se cambiare canale o meno. Preferisco sempre avere il controllo diretto".

Un'altra delle responsabilità di Marchand in quanto specialista RF era la gestione dell'alimentazione, ovvero delle batterie. Axient e PSM 1000 semplificano il lavoro grazie alle batterie ricaricabili agli ioni di litio opzionali. "Ho condotto alcuni test e le batterie ricaricabili Shure durano davvero più di quanto dichiarato", ha affermato Marchand. "Adoro anche il fatto di poter vedere gli effettivi minuti di carica residui, anche se non è mai stato un problema. Ho due gruppi e li cambio ogni giorno dopo il soundcheck e prima dello spettacolo. Per tour più lunghi, significa risparmiare tantissimo denaro".

Trasportare circa 60 canali wireless di città in città rappresenta una sfida impegnativa, dal momento che le città più grandi presenteranno ambienti RF più saturi. "In tour, è tutta un'enorme questione di fiducia fra l'attrezzatura in uso, l'azienda per cui si lavora e le persone con cui si collabora. Se l'apparecchiatura non funziona, tutti quanti avranno problemi", ha affermato Marchand. "Nei tour come quello di Justin Timberlake, devi assicurarti che gli strumenti che userai siano della massima qualità. Il fatto che Solotech abbia scelto Shure Axient e PSM 1000 per il tour, conferma il livello di fiducia raggiunto".

Esempi correlati