Microfonare la Voce

Microfoni con vari modelli polari possono essere utilizzati nelle tecniche di registrazione vocale. Prendi in considerazione la possibilità di registrare un gruppo corale o un ensemble vocale. Avere i vocalist attorno a un microfono omnidirezionale consente ai cantanti ben formati di esibirsi come se fossero live: creando una miscela di voci, cambiando i loro livelli di canto e timbri individuali. Per questa stessa applicazione si potrebbero usare due microfoni cardioide, posizionati dietro ile spalle. Un microfono omnidirezionale può essere usato anche per un singolo vocalist.

Se il cantante è in una stanza con atmosfera e riverbero che si aggiungono all'effetto desiderato, il microfono omnidirezionale catturerà il suono della stanza e la voce diretta del cantante. Modificando la distanza del cantante verso il microfono, è possibile regolare il bilanciamento della voce diretta nell'ambiente.

Più il vocalist è vicino al microfono, più il suono diretto viene rilevato rispetto all'ambiente. L'ambiente di registrazione vocale standard di solito acquisisce solo la voce. Questo in genere richiede l'isolamento e l'uso di un microfono unidirezionale. L'isolamento può essere ottenuto con i deflettori che circondano il vocalist come una "shell" o qualche altro metodo per ridurre il suono riflesso dalla stanza. Ricorda che persino un leggio può causare riflessi sul microfono. L'asse del microfono dovrebbe di solito essere puntato tra il naso e la bocca per raccogliere il suono della voce.

Anche se il microfono si trova di solito di fronte alla bocca del cantante, un posizionamento leggermente fuori asse può aiutare a evitare i suoni esplosivi dovuti a fiammate o certi suoni consonanti come "p", "b". Potrebbe essere necessario posizionare il microfono ulteriormente fuori asse o l'uso di un filtro pop accessorio per eliminare completamente questo problema. Mentre per molte voci che sono registrate professionalmente in una cabina di isolamento con un microfono a condensatore cardioide, vengono praticati altri metodi di registrazione vocale. <

Per esempio, i cantanti di una rock band potrebbero essere a disagio nell'ambiente isolato descritto in precedenza. Possono essere usati per cantare in un ambiente rumoroso con un monitor come riferimento. Questa è una tipica situazione che li costringe a cantare più forte e spingere le loro voci per ascoltare se stessi. Questa è una situazione difficile da ricreare con le cuffie. Una tecnica che è stata utilizzata con successo in questa situazione è quella di portare i cantanti nella sala di controllo per esibirsi. Ciò sarebbe particolarmente utile per gli studi di una sola stanza.

Una volta in quell'ambiente, un microfono dinamico supercardioide potrebbe essere usato in combinazione con i monitor da studio. Il cantante si trova di fronte ai monitor per ascoltare insieme un mix di musica e voce. Il microfono supercardioide respinge una grande quantità del suono proiettato dagli altoparlanti se l'asse posteriore del microfono è diretto tra i diffusori e gli altoparlanti sono mirati all'angolo nullo del microfono (circa 65 gradi su entrambi i lati del suo asse posteriore) . Proprio come dal vivo.

Il microfono sarà utilizzato sul palcoscenico, in una sala conferenze o in uno studio di registrazione? L'ambiente di utilizzo influenza la direzionalità di un microfono. I microfoni omnidirezionali forniscono la riproduzione del suono più naturale. Tuttavia, sono i più sensibili al feedback. Sono i più adatti per registrazioni o presentazioni in cui vengono utilizzati piccoli PA.

Su stadi con PA ad alto volume e sistemi di monitoraggio, non troverete microfoni omnidirezionali ma cardioidi o supercardioidi. Attraverso il rilevamento del suono dalla parte anteriore e l'isolamento del suono fuori asse indesiderato e del rumore ambientale, questi microfoni unidirezionali riducono al minimo il feedback.