Microphone Positioning: Techniques

Ecco una procedura generale di base da tenere a mente quando si esegue il microfonaggio di qualcosa che suoni:

  • Utilizzare un microfono con una risposta in frequenza adatta alla gamma di frequenze del suono , se possibile, oppure filtrare le frequenze sopra e / o sotto le frequenze più alte e più basse del suono.
  • Posiziona il microfono a varie distanze finché non trovi un punto in cui senti dallo studio monitor la giusta combinazione del bilanciamento tonale e l'acustica della stanza. Se non ti piace, prova un'altra posizione, prova un altro microfono, prova ad isolare ulteriormente lo strumento o modifica il suono dello strumento stesso. Ad esempio, la sostituzione delle corde consumate cambierà il suono di una chitarra.
  • Spesso incontrerai un'acustica della stanza scadente o la ripresa di suoni indesiderati. In questi casi, posiziona il microfono molto vicino alla parte più rumorosa dello strumento o isola lo strumento. Ancora una volta, sperimenta la scelta, il posizionamento e l'isolamento del microfono per minimizzare l'indesiderabile e accentuare l'interesse diretto e ambientale acustica.

La tecnica del microfono è in gran parte una questione di gusto personale. Qualunque metodo suona correttamente per lo strumento, il musicista e il brano in questione. Non esiste un modo ideale per posizionare un microfono.

Non c'è nemmeno un microfono ideale da usare su uno strumento particolare. Scegli e posiziona il microfono per ottenere il suono che desideri.

Consigliamo di sperimentare tutti i tipi di microfoni e posizioni fino a quando non trovi il suono desiderato. Tuttavia, il suono desiderato può spesso essere ottenuto più rapidamente comprendendo le caratteristiche del microfono di base, le proprietà di radiazione del suono degli strumenti musicali e l'acustica della stanza base.