Scritto da Andrew Low,

Come funziona la cancellazione dell'eco durante una videoconferenza?

Tutti noi abbiamo riscontrato almeno una volta il problema dell'eco della nostra voce attraverso il portatile e gli altoparlanti della sala meeting o le cuffie durante una conferenza con clienti o colleghi. Anche se si verifica per pochi secondi, si tratta di un elemento di disturbo che potrebbe sospendere o interrompere un meeting fino alla risoluzione del problema. Dal momento che le videoconferenze diventano sempre più un elemento cruciale della comunicazione aziendale, è importante conoscere la cancellazione dell'eco, al fine di prevenire o risolvere il problema.

Perché occorre un sistema di cancellazione dell'eco?

Un sistema di cancellazione dell'eco acustica è necessario su entrambi i capi della chiamata durante un meeting video, al fine di evitare l'eco. Quando uno dei partecipanti inizia a parlare al proprio microfono, il segnale viene trasmesso tramite un ponte, un sistema VOIP o tramite Internet, con un conseguente ritardo del segnale. Quest'ultimo viene trasmesso attraverso gli altoparlanti nella sala degli ascoltatori e viene registrato dai loro microfoni. Il segnale ritardato viene quindi ritrasmesso alla sala di chi sta parlando, che sentirà un'eco della propria voce. Proprio come il feedback, questa situazione creerà problemi per il meeting.

Come funziona il sistema di cancellazione dell'eco?

Il sistema di cancellazione dell'eco presso la sala degli ascoltatori riceve il segnale registrato dai microfoni della sala e l'audio in ingresso inviato dagli altoparlanti. Una volta stabilito che il segnale emesso corrisponde a quello in entrata, il sistema lo cancella a livello elettronico affinché il segnale non venga ritrasmesso agli altoparlanti di chi sta parlando, eliminando di conseguenza l'eco.

Sebbene il sistema di cancellazione dell'eco presente nella sala degli ascoltatori sia di supporto per chi parla, tale sistema deve essere presente in entrambi i capi, per prevenire l'eco da entrambe parti, al fine di realizzare un meeting full-duplex. Se senti l'eco della tua voce, in realtà il problema è provocato dalla persona all'altro capo della chiamata, poiché non dispone di un sistema di cancellazione dell'eco funzionante nel proprio sistema. In sostanza, per questo motivo la tua voce torna indietro nel tuo sistema.

Concetti di base sull'audio per i professionisti IT

Questo argomento e altri essenziali concetti di base sull'audio per i professionisti IT sono trattati nel webinar indicato qui sotto. Gino Sigismondi e Chris Lyons di Shure, spiegano ai professionisti IT come gestire l'insieme di tecnologie analogiche, digitali, cablate e wireless che, insieme, offrono un audio di alta qualità per meeting e conferenze. Verrà prestata particolare attenzione sul modo in cui i segnali audio possono coesistere con le funzioni di ufficio di una rete aziendale.

Le persone tendono a ritenere che, se in qualsiasi punto della sala è presente un microfono, la loro voce verrà registrata in modo chiaro. Tuttavia, i microfoni progettati per registrare il parlato sono direzionali. Di conseguenza, registrano l'audio in modo migliore da una sola direzione, quella frontale.

Se parli sul lato del microfono, vicino al microfono o accanto a quello della persona seduta vicino a te, sentire la tua voce sarà difficile. Posiziona il microfono direttamente davanti a te, rivolto verso di te e parla direttamente sulla parte frontale. In questo modo otterrai un audio chiaro e cristallino.

Informazioni sull'autore

Andrew Low

Andrew is Systems Marketing Manager for the UK. When not focussing on installed audio, he can be found in the basements of London pubs playing his guitar, badly. A London resident for ten years, Andrew took the leap across the pond after studying at the School of Audio Engineering’s NYC campus. He still struggles to understand the local “language”.

Contenuti correlati

Cerca le soluzioni