Scritto da John Ellis,

Potenzia l'audio della tua sala meeting con il corretto posizionamento degli altoparlanti per soffitto

Utilizzi microfoni di alta qualità all'interno di una sala del consiglio con trattamento acustico, pertanto, in teoria, dovresti godere del miglior audio disponibile per le conferenze. Ma allora, perché non riesci a sentire bene la persona all'altro capo di una videoconferenza? Il problema potrebbe essere il posizionamento degli altoparlanti per soffitto.

Le videoconferenze sono diventate uno strumento aziendale dall'importanza cruciale per contattare colleghi e clienti in tutto il mondo. La collaborazione e la produttività dei meeting è garantita solo quando ciascun membro può essere sentito e può sentire gli altri in modo chiaro e costante. La qualità di questa esperienza dipende tantissimo dalla corretta selezione e dall'adeguato posizionamento degli altoparlanti.

Spesso, gli altoparlanti per soffitto nelle sale del consiglio, vengono dislocate lasciando liberi spazi non occupati da sistemi HVAC, illuminazione e apparecchiature di allarme antincendio. Potrebbe essere presente un solo paio di altoparlanti, installati al centro di un tavolo molto lungo. Non deve sorprendere il fatto che le persone alle due estremità del tavolo non riusciranno a sentire bene le voci all'altro capo della chiamata.

Suggerimenti per il corretto posizionamento

Esistono strumenti molto semplici che ti aiutano a stabilire il corretto posizionamento degli altoparlanti per soffitto, al fine di garantire che tutti possano sentire chiaramente l'audio che proviene dall'altro capo con un parlato dalla massima intelligibilità possibile. La qualità di una sala riunioni è data esclusivamente dalla somma delle parti, pertanto è possibile migliorare l'audio per le conferenze solo prendendo in considerazione il posizionamento dei microfoni, dei sistemi acustici e degli altoparlanti.

Tieni a mente lo schema di dispersione

John Ellis di Shure UK Systems Group ha dichiarato che occorre prestare più attenzione al corretto posizionamento degli altoparlanti, per ottenere le prestazioni migliori: "Durante la progettazione di una nuova area meeting, una sala per videoconferenze o una Huddle Room, è importante tenere a mente lo schema di dispersione degli altoparlanti da soffitto in uso. La maggior parte di questi altoparlanti presenta uno schema di dispersione compreso fra 90 e 100 gradi conici, un intervallo non troppo ampio quando si trovano a soli 2,8 metri dal livello del pavimento. Questa distanza è accettabile se ti trovi direttamente al di sotto dell'altoparlante, ma se sei fuori asse di qualche metro, sarà difficile sentire le alte frequenze della voce del relatore, pertanto l'audio sarà confuso e difficile da sentire chiaramente. A fronte di un numero corretto di altoparlanti, se questi non vengono installati nelle posizioni ideali per coprire la stanza, alcune aree presenteranno un volume elevato, mentre altre un volume bassissimo, alcune aree presenteranno più bassi e meno alte frequenze, a seconda delle condizioni della sala. L'audio al di sotto dei 200 hertz è omnidirezionale e, dal momento che il suono si sposta in alto verso frequenze più alte, la dispersione diventa molto più ristretta. Per tanto, nelle posizioni fuori asse, le alte frequenze si diffondono prima delle basse frequenze, con una perdita di intelligibilità del parlato, che risulterà meno comprensibile nelle aree non direttamente al di sotto degli altoparlanti.

Se il sistema prescelto è affidabile, facile da utilizzare e consente di risparmiare tempo, i dipendenti saranno più disposti ad adottarlo e lo utilizzeranno più volentieri. A tutti è capitato di entrare in sala riunioni e non riuscire a effettuare una chiamata a causa di problemi con la tecnologia in uso. Nell'ambito di un meeting interno, ciò provoca frustrazione e perdite di tempo, ma, ancora peggio, in caso di meeting con un cliente, restituisce un senso di scarsa professionalità e potrebbe determinare una prima impressione negativa. I dipendenti necessitano di apparecchiature affidabili. Se hanno difficoltà a conversare con i colleghi o a raccogliere informazioni, potrebbero sentirsi isolati o impossibilitati a eseguire le attività previste. Ma non solo: offrire la possibilità di lavorare in modo flessibile e comprendere le situazioni individuali può far sì che il personale si senta valorizzato, con una maggiore fedeltà all'azienda e, di conseguenza, maggiori tassi di mantenimento, con un evidente vantaggio per l'azienda stessa.

Sebbene i cellulari e la messaggistica siano necessari in ambito aziendale, una strategia solida e completa per le comunicazioni unificate offrirà diversi vantaggi: garantire produttività e comunicazioni costanti, ottenere la lealtà dei dipendenti, offrire flessibilità e agilità ai lavoratori che richiedono sempre di più nuovi modi di lavorare e garantire una più rapida adattabilità dell'azienda agli eventi esterni. I lavoratori in remoto potranno accedere alle stesse funzionalità a cui accedono i colleghi in ufficio, senza le problematiche correlate ai tentativi di commutazione durante le azioni industriali e, soprattutto, mantenendo la business continuity in caso di eventi imprevisti più gravi.

Conosci le dimensioni della sala

I soffitti più bassi riducono la copertura degli altoparlanti nella sala e ciò crea punti in cui l'audio ha un volume più elevato e altri in cui è più lieve. Pertanto, occorrono più altoparlanti per garantire una copertura ottimale e la scelta potrebbe ricadere su unità di dimensioni minori. John ha dichiarato che esiste una soluzione molto semplice al problema: "EASE Address (http://address.afmg.eu/) è un'applicazione software gratuita che ti aiuta a stabilire il migliore posizionamento dei tuoi altoparlanti, in base alle dimensioni della sala, all'altezza del soffitto e al numero di posti a sedere intorno al tavolo. Tutti i produttori dovrebbero offrire dati EASE in dotazione con gli altoparlanti per soffitto. Il software presenta le aree di copertura degli altoparlanti in due dimensioni e mostra le zone della sala in cui il volume sarà maggiore e minore.

Scegli gli altoparlanti più adatti

John ha spiegato anche l'importanza di scegliere l'altoparlante per soffitto più adatto allo scopo previsto: "Diversi altoparlanti per soffitto fra i più economici sono progettati per i corridoi o gli uffici in cui è necessario solo un audio di base per una funzione di tipo "cercapersone", non per riprodurre il parlato in alta qualità o per applicazioni musicali. Di recente, in una sala riunioni di alto livello, non ho potuto fare a meno di notare che gli altoparlanti scelti per il soffitto erano unità di back-end di bassa qualità. Tutti gli altoparlanti per soffitto dovrebbero essere completamente incapsulati all'interno di contenitori, solitamente ignifughi. In questo modo, è possibile prevenire la penetrazione di polvere e detriti, migliorare la qualità audio, eliminare i ronzii o le vibrazioni degli altoparlanti sul soffitto e garantire la protezione dagli incendi.

"L'errato posizionamento degli altoparlanti può avere un impatto negativo sulla qualità della riduzione dell'eco e dell'elaborazione per la cancellazione dell'eco acustica della sala. In presenza di microfoni al di sotto di un altoparlante e di altri fuori asse, con una copertura inadeguata, il segnale non attiverà l'AEC in modo efficace, pertanto potrebbe determinarsi la cancellazione e il silenziamento dell'audio che invece dovrebbe essere trasmesso. Inoltre, tutto questo conferma la necessità di utilizzare microfoni di alta qualità per una migliore intelligibilità delle videoconferenze".

Informazioni sull'autore

John Ellis

John Ellis is a Regional Sales Manager for the Shure UK Systems Group. When he is not out meeting with London’s top AV integrators and consultants, you will find him demonstrating the finest modern jive dance steps this side of the Thames.

Contenuti correlati

Cerca le soluzioni