I sistemi wireless Shure garantiscono comunicazioni chiare e cristalline all'università di Marburgo, in Germania

La Philipp University di Marburgo, in Germania, è stata fondata nel 1527 dal Langravio Filippo I di Hesse, passato alla storia come Filippo il Nobile o Filippo il Magnanimo. Filippo è stato uno dei primi sovrani protestanti in Europa e fondò l'università rendendola la seconda scuola protestante di formazione continua in Germania (dopo Liegnitz, che restò aperta per soli quattro anni). Oggi, all'approssimarsi del 500° anniversario della fondazione, l'università non presenta alcuna affiliazione religiosa, tuttavia rimane uno più antichi e rinomati istituti di formazione continua della Germania, con oltre 26.500 studenti distribuiti fra 16 facoltà. Di recente, l'università ha installato nuovi sistemi microfonici wireless, scegliendo i sistemi ULX-D e QLX-D di Shure per garantire la massima chiarezza e pulizia del suono all'interno delle aule.

A proposito di ULX-D:

Eravamo alla ricerca di un sistema microfonico wireless con batterie ricaricabili dalle prestazioni ottimali, pertanto ci siamo affidati alla tecnologia intelligente di ULX-D, poiché soddisfaceva pienamente tale requisito. In precedenza, ci siamo spesso trovati costretti a improvvisare soluzioni con rinforzi sonori nell'auditorium principale, dove si tiene la maggior parte degli eventi più importanti, dal momento che le batterie dei microfoni wireless si esaurivano durante le funzioni. Di conseguenza, una maggiore durata e una migliore gestione delle batterie costituivano un requisito fondamentale per l'aggiornamento.

Jan Klages, assistente ai servizi tecnici del reparto Sistemi distribuiti del centro assistenza tecnica e informatica della Philipp University

Esigenze del cliente

Adesso, viene impiegato un totale di 30 canali di Shure ULX-D e 14 canali wireless di QLX-D nelle varie aule della Philipp University. Inoltre, nell'università è ancora installato un sistema microfonico wireless e analogico Shure SLX a 70 canali, che verrà sostituito quasi del tutto dai sistemi QLX-D durante la prossima ridistribuzione delle licenze per lo spettro RF da parte del governo tedesco, nota come Digital Dividend II.

"Abbiamo acquistato i nostri primi canali ULX-D subito dopo la manifestazione Prolight + Sound del 2012. Siamo stati fra i primi clienti in Germania ad adottare il sistema ULX-D", ha ricordato Jan Klages del reparto Sistemi distribuiti del centro assistenza tecnica e informatica dell'università, responsabile dell'installazione, della manutenzione e della riparazione di tutti i supporti tecnologici audiovisivi presenti sul campus. "Eravamo alla ricerca di un sistema microfonico wireless con batterie ricaricabili su cui poter fare affidamento e la tecnologia intelligente di ULX-D ha risposto a tutte le nostre esigenze. In precedenza, ci siamo spesso trovati costretti a improvvisare soluzioni con rinforzi sonori nell'auditorium principale, dove si tiene la maggior parte degli eventi più importanti, dal momento che le batterie dei microfoni wireless si esaurivano durante le funzioni, di conseguenza una maggiore durata e una migliore gestione delle batterie costituivano un requisito fondamentale per l'aggiornamento".

Soluzione

ULX-D e QLX-D sono stati progettati entrambi per consumi energetici efficienti e in linea con le tendenze attuali. La batteria ricaricabile agli ioni di litio Shure SB900 impiegata in entrambi i sistemi non subisce l'effetto memoria e offre tempi di utilizzo prolungati e un'indicazione precisissima dello stato carica in qualsiasi momento.

"Le prestazioni delle batterie ricaricabili sono incredibili. A oggi non abbiamo riscontrato neanche un problema con i sistemi QLX-D o ULX-D e li utilizziamo quotidianamente, a volte anche per otto o dieci ore consecutive", ha spiegato Klages. "La precisione dell'indicatore dello stato di carica è altrettanto notevole. Ho potuto continuare a utilizzarli senza problemi fino a quando non restavano tre minuti di carica. Per noi si tratta di una caratteristica fondamentale".

La qualità audio dei sistemi wireless Shure ha avuto un peso decisivo nella scelta, come afferma Klages. "Per iniziare, abbiamo installato quattro canali ULX-D nell'auditorium principale, poi altri quattro nell'aula più grande, in cui erano già stati installati i sistemi SLX. In questo modo, abbiamo potuto fare un confronto diretto e ULX-D si è dimostrato nettamente superiore.

Il personale tecnico dell'università di Marburgo non lascia nulla al caso, neanche quando devono scegliere tipi specifici di microfoni per le varie aule. "Ogni aula è dotata di due canali wireless, di un microfono portatile con una testa SM86 e un ricevitore bodypack con cuffia Beta 53", ha spiegato Klages.

Durante le vacanze estive del 2016, è stato aperto un nuovo di ricerca linguistica, realizzato appositamente, nel campus di Marburgo per Deutscher Sprachatlas, un istituto nazionale dalla storia prestigiosa, dedicato allo studio dei diversi e complessi dialetti tedeschi. "Considerato lo scopo del centro di ricerca, i requisiti in termini di qualità audio nell'auditorium principale erano particolarmente severi", ha dichiarato Klages. "Per via di tali requisiti, ci siamo rivolti a Anselm Görtz [stimato consulente di acustica e giornalista tecnico tedesco] come consulente esperto, al fine di garantire che l'acustica e i rinforzi sonori nell'ambiente soddisfacessero aspettative talmente elevate. Abbiamo impiegato i sistemi QLX-D per garantire la massima chiarezza e intelligibilità della voce amplificata nell'ambiente".

La compatibilità dei ricevitori ULX-D e QLX-D con la tecnologia di rete Ethernet consente l'utilizzo dell'utilità di gestione Wireless Workbench (WWB6) di Shure, che Jan Klages ha trovato utilissima nelle operazioni quotidiane. "Utilizzeremo moltissimo Workbench in futuro, per ottenere una panoramica della situazione nelle varie aule e per accedervi in remoto", ha commentato Klages circa i vantaggi di Wireless Workbench. "In questa sede utilizziamo diverse reti dipendenti e intercollegate, pertanto questo sistema di monitoraggio costituisce un vantaggio fondamentale per questo genere di configurazione.

Risultati

Oltre alla qualità audio, alla tecnologia delle batterie ricaricabili e ai vantaggi di Wireless Workbench, Jan Klages sottolinea la presenta di alcuni ulteriori aspetti importanti. Conclude: "Tirando le somme, i sistemi wireless Shure sono facili da utilizzare e creati per durare. Si tratta di un aspetto importante per i nostri professori e i nostri relatori, che devono poter utilizzare i trasmettitori wireless senza problemi".

esempi correlati

Soluzioni correlate