Un verdetto unanime: DIS e QSC per il tribunale regionale di Francoforte

Il tribunale aggiorna il sistema AV nelle aule principali grazie a Shure DIS DCS 6000 e QSC Q-Sys

A proposito di DCS 6000:

Abbiamo installato il sistema DCS diverse volte negli ultimi anni, poiché offre diversi vantaggi. Il sistema è facile da utilizzare e rende molto semplice la modifica dell'instradamento del segnale, nel caso in cui occorra riorganizzare la disposizione delle postazioni nelle aule. Inoltre, l'intero sistema è a prova di errore.

Peter Willmann, responsabile dei progetti dell'integratore di sistemi Hellwig Sound Systems

Il tribunale regionale di Francoforte, un complesso contenente corti locali, regionali e sovraregionali, nonché strutture per il Pubblico Ministero, ha aggiornato il proprio sistema di conferenza e discussione audio-video nelle due aule principali, scegliendo un nuovo sistema interamente digitale e basato sul sistema di conferenza Shure DIS DCS 6000 e la piattaforma di elaborazione e gestione audio QSC Q-Sys.

 

Esigenze del cliente

I sistemi AV nelle due aule principali del tribunale regionale di Francoforte erano ormai obsoleti, pertanto dovevano essere aggiornati, soprattutto per motivi di sicurezza. Nell'ambito della ristrutturazione, le autorità hanno deciso di sostituire i sistemi di conferenza e discussione, tuttavia era fondamentale individuare una soluzione adatta agli arredi esistenti nelle aule, per ridurre al minimo le interruzioni di servizio e i relativi disagi.

 

Soluzione

Hellwig Sound Systems di Bensheim, l'integratore incaricato di pianificare e installare il sistema sostitutivo per conto delle Autorità di Stato dell'Assia, ha scelto una soluzione totalmente digitale, composta da un sistema di conferenza e discussione Shure DIS DCS 6000 e dalla piattaforma QSC Q-Sys per l'instradamento, l'elaborazione e la gestione audio nelle varie aule.

 

A ciascuna postazione dell'aula è stata assegnata la propria unità di elaborazione centrale DCS CU-6105, compreso un altoparlante personale, nonché un pannello di controllo con interruttore di accensione/spegnimento, alimentato dalle nuove connessioni Cat 7, per poter gestire ogni singola postazione. A tale scopo, adesso ciascuna aula contiene tre splitter di rete RP-6004, che forniscono tutte le connessioni di rete necessarie.

 

In primo luogo, il team di Hellwig Sound Systems ha dovuto smantellare il precedente sistema di conferenza e realizzare nuovi pannelli personalizzati, perfettamente adattabili ai recessi degli arredi che lo ospitavano. All'interno dei pannelli, sono state integrate 86 interfacce MU-6040D DCS in totale, ciascuna delle quali dotata del proprio microfono cardioide a collo d'oca GM-6524.

 

Le scrivanie dell'aula, utilizzate dal giudice, dagli esperti valutatori legali e dagli agenti di sicurezza del tribunale, sono state leggermente modificate, con pannelli personalizzati più grandi, progettati per incorporare le funzioni aggiuntive richieste da ognuna di queste importanti figure. Tali funzioni comprendono la possibilità di controllare l'illuminazione e gli schermi di proiezione interni, di convocare i testimoni al PA e attivare gli indicatori esterni che comunicano lo stato di svolgimento delle sessioni e che indicano se si tratta di sessioni a porte chiuse o aperte al pubblico. Inoltre, i giudici hanno la possibilità di ignorare tutti gli altri input e interrompere qualsiasi discussione dai propri pannelli di controllo, se necessario.

 

Oltre alle unità di conferenza integrate in modo permanente nelle postazioni delle aule, 20 ulteriori unità di conferenza portatili DC-6120P consentono di aggiungere altri partecipanti alle discussioni in ciascuna aula, secondo necessità.

 

L'audio viene trasmesso dal sistema DCS 6000 attraverso le interfacce QSC IO-22 nel processore centrale Core 250i Q-Sys, che gestisce i flussi audio in rete da entrambe le aule principali. Q-Sys controlla diverse funzioni nelle aule, fra cui la riproduzione dei campanelli che scandiscono le sessioni in tutto l'edificio, i LED di stato rosso/verde su ciascun microfono GM-6524 e la trasmissione delle convocazioni dei testimoni nel sistema PA. Nelle aule, adesso i rinforzi sonori sono gestiti parzialmente dai precedenti altoparlanti installati a soffitto e appartenenti al sistema originale e in parte dai nuovi altoparlanti dell'installazione di QSC AD-S52T, aggiunti dal team di Hellwig Sound Systems per la galleria panoramica pubblica. Gli altri altoparlanti presenti nelle sale dell'edificio facilitano la convocazione dei testimoni in aula. Adesso, gli altoparlanti vengono alimentati da tre amplificatori QSC ISA 300 Ti, che consentono un controllo differenziato di un massimo di cinque zone diverse degli altoparlanti stessi.

Risultati

La maggiore flessibilità offerta dal sistema di conferenza DCS e dalla piattaforma di gestione audio Q-Sys consente di riunire, secondo necessità, piccoli gruppi di postazioni in diverse aule e inserirli in discussioni di varie entità, senza dover attivare necessariamente tutte le postazioni allo stesso tempo. Inoltre, nel tribunale appena ristrutturato, è possibile spostare le postazioni da e verso le aule, a seconda dell'entità dei processi in fase di svolgimento: è possibile aggiungere o rimuovere altri banconi, semplicemente collegandoli alla rete o scollegandoli da essa. Se, durante la discussione, i partecipanti cambiano postazione, è possibile anche incorporare la nuova postazione nel gruppo di discussione attivo senza difficoltà, indipendentemente dal fatto che si trovino nella stessa aula o che abbiano dovuto spostarsi nell'altra, per qualsiasi motivo. Peter Willmann, di Hellwig Sound Systems, ha riepilogato i vantaggi offerti: "Il sistema è facile da utilizzare e rende molto semplice la modifica dell'instradamento del segnale, nel caso in cui occorra riorganizzare la disposizione delle postazioni nelle aule. Inoltre, l'intero sistema è a prova di errore".

 

Esempi correlati

Soluzioni correlate