L'Università di Scienze applicate di Hanze (Hanze UAS), Groningen, possiede strutture presso Groningen, Assen, Leeuwarden e Amsterdam con circa 26.000 studenti e 3.000 membri del personale.

Quando la banda larga mobile 4G è divenuta una realtà, Hanze Groningen ha ricercato, insieme al fornitore di soluzioni audiovisive PTH Group, una nuova soluzione innovativa in sostituzione dei trasmettitori audio wireless precedenti.

I sistemi wireless precedenti erano meno efficaci nello spettro delle frequenze, considerata la nuova disponibilità del 4G.
La durata rappresentava un fattore importante per Hanze, dal momento che i trasmettitori dovevano funzionare in uno spettro con una diminuzione approssimativa del 20%. Questa problematica interessava particolarmente i luoghi in cui venivano utilizzati diversi canali contemporaneamente.

PTH Group e Shure Distribution Benelux hanno proposto il sistema digitale ULX-D.

Tale sistema è stato sviluppato per le applicazioni installate dai requisiti più severi, come gli ambienti universitari e aziendali.

Oltre a un'elevata affidabilità, il sistema ULX-D garantisce un'elevatissima efficienza in termini di spettro ed è in grado di inserire diversi canali in uno spettro relativamente ristretto. Grazie a una potenza di uscita di 10 mW, gli utenti possono utilizzare circa 65 canali contemporaneamente in un'unica banda di frequenza di 64 MHz.

Il sistema ULX-D è stato sottoposto a test rigorosi in luoghi con impostazioni diverse da parte del reparto responsabile delle strutture. La riproduzione cristallina della voce è stata notata immediatamente. Dal momento che la trasmissione è digitale, il sistema presenta livelli elevati di headroom, a vantaggio del rinforzo del parlato naturale. Durante le presentazioni e le lezioni, il suono proveniente dall'altoparlante è chiarissimo. 

Nella modalità ad alta densità, la potenza di uscita viene ridotta a 1 mW, di conseguenza la portata dei trasmettitori si riduce a 30 metri (sufficiente per un'aula di dimensioni medie). In questa modalità, possono funzionare contemporaneamente fino a 500 trasmettitori. Nei Paesi Bassi, questa quantità di trasmettitori è rara, ma tutto questo offre a Hanze un'incredibile flessibilità. (Ad esempio, è possibile scambiare e ridisporre i trasmettitori in varie posizioni, senza dover investire in più bande di frequenza. Ciò riduce anche la quantità di ricambi in magazzino).

Al momento, la Hanzehogeschool dispone di 60 sistemi ULX-D funzionanti, 40 dei quali installati in modo permanente. Gli altri sistemi vengono impiegati nei rack audio mobili e nei sistemi Presentations 2Go portatili. Tutti i trasmettitori sono dotati di una capsula per microfono Beta 87A. I trasmettitori bodypack per i sistemi installati sono dotati di auricolari Countryman E6, per via dell'alta qualità, del peso ridotto e del design compatto. I set Presentations 2Go portatili sono abbinati a un resistente microfono Lavalier Shure WL184.

Un altro punto fondamentale è rappresentato dalle batterie ricaricabili agli ioni di litio. Di solito, i luoghi con numerosi trasmettitori audio, consumano un elevato volume di batterie inquinanti. Pertanto, spesso, le batterie rappresentano un importante fattore nei budget. 
Con l'introduzione del sistema ULX-D, Shure ha iniziato a offrire batterie ricaricabili intelligenti e innovative. Tutte le batterie sono dotate di un chip interno che ne monitora lo stato di integrità. Con ogni ricarica, la vita utile delle batterie tende a diminuire gradualmente. Adesso, è possibile monitorare con precisione la durata della batteria e prevenire problemi di trasmissione indesiderati.
È possibile caricare le batterie in qualsiasi momento, senza effetti sulla vita utile, i professori non dovranno attendere la scarica completa della batteria per ricaricarla. La Hanzehogeschool risparmierà diverse migliaia di euro sui costi delle batterie già dai prossimi anni.