Come si trova il radiomicrofono giusto?

Per quale applicazione verrà usato il sistema radiomicrofonico?

Quasi per ogni singola applicazione, esiste una configurazione specifica di sistema radiomicrofonico. La scelta del sistema più adatto dipende da come verrà utilizzato.

Applicazione Configurazione

Voce

Trasmettitore Palmare
Ballerino-cantante, tastierista, batterista, istruttore di aerobica, maestro di ballo Microfono headset & trasmettitore bodypack

Attore teatrale, presentatore, sacerdote

Microfono lavalier & trasmettitore bodypack

Strumento a fiato, percussioni

Microfono a clip per strumenti & trasmettitore bodypack

Chitarra elettrica, basso elettrico

Cavo per strumenti & trasmettitore bodypack

L’applicazione è solo uno dei fattori chiave nella scelta del radiomicrofono. Si deve considerare anche il tipo di trasduttoreUn trasduttore converte il suono in un segnale elettrico. I due tipi più comuni di trasduttore sono quelli elettrodinamici (Dinamici) e quelli elettrostatici (A Condensatore).Leggi tuttoVai al glossario e la caratteristica polareLa caratteristica polare, o schema polare, descrive come il microfono “senta” suoni provenienti da diverse direzioni.Leggi tuttoVai al glossario del microfono. Queste caratteristiche hanno un impatto enorme sulla riproduzione del suono fornita dal sistema radiomicrofonico. Per esempio, si consiglia a un cantante che si esibisce su un palco con monitoraggio a volumi alti di usare un radiomicrofono palmare con una caratteristica polareLa caratteristica polare, o schema polare, descrive come il microfono “senta” suoni provenienti da diverse direzioni.Leggi tuttoVai al glossario cardioideRiprende la maggior parte del suono dalla parte anteriore del microfono, mentre una parte del suono viene ripresa dai lati.Leggi tuttoVai al glossario o anche supercardioideRiprende la maggior parte del suono dalla parte anteriore del microfono e molto poco dai lati. Questo lo rende più direttivo di un microfono cardioide.Leggi tuttoVai al glossario per minimizzare i problemi di feedbackIl “fischio” sostenuto che viene generato quando un microfono rileva il suono di un altoparlante che già riproduce il segnale a quel microfono.Leggi tuttoVai al glossario.

Se un cantante tende a cantare a volumi ridotti, un microfono a condensatoreI microfoni a condensatore sono più sensibili, offrono un suono più omogeneo e naturale, e richiedono alimentazione.Leggi tuttoVai al glossario aiuta a riprodurre un suono più nitido e naturale. Per chi ha già esperienza con un microfono Shure a cavo (per esempio un SM58R), avrebbe senso scegliere la stessa capsula microfonica per il sistema radiomicrofonico.

Siccome i monitor a terra vengono utilizzati raramente per le presentazioni o nel teatro, i microfoni lavalier e headset omnidirezionali sono idonei in queste applicazioni. Questi microfoni sono i meno sensibili ai rumori del respiro e offrono il suono più naturale – caratteristiche particolarmente utili nelle riprese del parlato.

Numero di radiomicrofoni in un unico luogo: Quanti radiomicrofoni saranno utilizzati contemporaneamente sul palco?

Ogni sistema radiomicrofonico è caratterizzato da un numero massimo di canali compatibili per l’utilizzo simultaneo. Quando l’applicazione richiede solo un sistema in un singolo luogo, si può usare qualsiasi sistema radiomicrofonico disponibile. Prima di scegliere un sistema radiomicrofonico, si tenga in considerazione quanti sistemi si potrebbero dover aggiungere successivamente per la band. Questa considerazione deve includere anche i sistemi di monitoraggio in-ear.

Quando si sceglie un sistema con un massimo di quattro canali compatibili, questo numero potrebbe essere raggiunto molto velocemente. I sistemi più avanzati consentono a otto, dodici o più unità di funzionare nello stesso spazio contemporaneamente senza interferenze. Per questo motivo si deve considerare il numero massimo di canali compatibili di un sistema prima dell’acquisto.

Quando si opera più di un sistema radiomicrofonico, le frequenze portanti si devono scegliere con attenzione perché i segnali RF interagiscono gli uni con gli altri e possono creare interferenze dovute alle intermodulazioni. Nell’uso di sistemi multipli dello stesso tipo di radiomicrofono, questo generalmente non rappresenta un problema, perché le frequenze sono generalmente impostate in gruppi di frequenze intercompatibili.

Con sistemi di diverse serie o di diversi costruttori, la situazione è più complicata. I sistemi con la selezione automatica delle frequenze aiutano a trovare frequenze libere e a evitare fonti di interferenza. Nel caso che si incontrino delle difficoltà nel trovare frequenze libere, si può contattare la Squadra di Supporto Shure.

PG Sistemi Radiomicrofonici per Principianti

Sistema radiomicrofonico a doppio canale PG58 per voce
Combo PG58 e CVL

SM Sistemi Radiomicrofonici per Performer

Sistema radiomicrofonico SM58 per voce
Sistema combo SM58 e trasmettitore per chitarra
Combo SM58 e SM35

Video: Radiomicrofoni Analogici e Digitali PG, SM e Beta

Get Flash to see this player.