Microfoni: Tipi di Trasduttore

Microfoni: Le nozioni tecniche di base

I microfoni vengono usati quando il suono di una voce o di uno strumento deve essere registrato o rinforzato – che sia sul palco, nella sala prove, per una presentazione o per la registrazione in casa o in studio. Ci sono tre principali caratteristiche tecniche che contraddistinguono e differenziano i microfoni gli uni dagli altri.

È importante capire queste caratteristiche per fare la scelta migliore per le proprie esigenze:

1.) Tipo di Trasduttore: Come fa un microfono, fisicamente, a rilevare il suono e a convertirlo in un segnale elettrico?

2.) Caratteristica polare / direzionalità: Da quale direzione riprende il suono un microfono?

3.) Risposta in frequenza: Il livello d’uscita o la sensibilità è uguale in tutte le frequenze?




1.) Microfoni: Tipi di Trasduttore (Dinamico, a Condensatore, a Nastro)

Il trasduttore è il cuore del microfono. Converte il suono in un segnale elettrico. I due tipi più comuni di trasduttore sono il trasduttore elettrodinamico (Dinamico) e il trasduttore elettrostatico (Condensatore). Un altro tipo speciale è il microfono a nastro.




Dynamic Microphone Scheme



Microfoni Dinamici

I microfoni dinamici impiegano un diaframma, una bobina e un magnete. La bobina è posizionata in un campo magnetico ed è collegata alla parte posteriore del diaframma. Il movimento della bobina all’interno del campo magnetico genera un segnale elettrico che corrisponde al suono rilevato.
I microfoni dinamici sono caratterizzati da una struttura relativamente semplice e sono conseguentemente robusti e relativamente economici. Sono in grado di reggere livelli molto elevati di pressione sonora e sono poco suscettibili alle temperature estreme o all’umidità.




Condenser Microphone Scheme



Microfoni a Condensatore

I microfoni a condensatore impiegano una piastra fissa e un diaframma che formano le due armature di un condensatore elettrico sensibile alla pressione sonora. Quando il suono mette in movimento il diaframma, la distanza tra la piastra e il diaframma cambia e questa variazione crea una variazione corrispondente nella capacità del condensatore. Questa variazione di distanza produce un segnale elettrico. Tutti i tipi di microfoni a condensatore richiedono alimentazione fornita da una batteria interna oppure da una sorgente esterna, per esempio l’alimentazione phantom di un mixer. I microfoni a condensatore sono più sensibili e forniscono un suono più omogeneo e più naturale, in particolare nelle frequenze alte.  




Ribbon microphones scheme



Microfoni a Nastro

Un microfono a nastro è un tipo di microfono elettrodinamico che utilizza un nastro sospeso tra i due poli di un magnete per rilevare le vibrazioni del suono. I microfoni a nastro sono tipicamente bidirezionali. Riprendono sorgenti sonore dalla parte anteriore e da quella posteriore della capsula, ma non dalle parti laterali (a 90° fuori asse).


    Articolo Successivo >>
Microfoni: Caratteristiche Polari

 

Esempi: Microfoni Dinamici

PGA58
SM58
Beta 58A

Esempi: Microfoni a Condensatore

PGA81
SM81
KSM9

Esempi: Microfoni a Nastro

KSM313/NE
KSM353/ED

Video: Microfoni a Nastro

Get Flash to see this player.
Video: Ribbon Microphones