Home Recording: Applicazioni

Podcasting - Registrare il Parlato

Per la registrazione del parlato, specialmente nel caso del podcasting di alta qualità, si seguono le stesse regole valide per la registrazione della voce cantata. Si possono effettuare le registrazioni più semplici (es. la voce fuori campo per i video delle vacanze) con un microfono dinamico. Il suono non risulta così naturale e nitido ma, d'altra parte, la ripresa dei suoni del respiro viene ridotta.

Registrare la Voce

Un microfono a condensatore è la scelta preferita per la voce (il canto) perché offre una riproduzione della voce più naturale e dettagliata. La scelta standard per la voce è un microfono a condensatore con diaframma largo. Generalmente ha un livello d’uscita più elevato, meno rumore intrinseco e una risposta migliore alle frequenze basse, caratteristiche che consentono di ottenere un’elevata fedeltà del suono.

I suoni esplosivi dovuti al respiro o al fiato (spesso associati con le consonanti “p”, “t”, “d” e “b”) possono essere molto fastidiosi nella registrazione finale. I filtri antivento o anti-pop possono aiutare a ridurre questi suoni. Hanno l’effetto collaterale di aiutare l’utente a mantenere una distanza costante dal microfono durante la registrazione. Si trovano altre informazioni sui filtri anti-pop nella sezione 10. Mantenere una distanza da 20 a 30 cm tra la bocca e il microfono. Questa distanza è abbastanza ravvicinata per minimizzare il rientro dei riflessi e del riverbero indesiderati dall’ambiente ma, allo stesso tempo, è sufficiente per minimizzare la ripresa dei rumori della bocca o del respiro.

Ma avvicinarsi troppo non è consigliabile. “Mangiare il microfono” riduce l’intelligibilità. Ricordarsi che anche un foglio di carta può riflettere il suono e che queste riflessioni degradano la qualità del suono. Perciò, se si devono leggere i testi o gli spartiti da un foglio, assicurarsi che i riflessi da questi non entrino nel microfono.

 

CONSIGLIO: Intelligibilità

Ottenere la riproduzione più naturale del suono non è necessariamente la priorità più alta con la registrazione della voce - l'intelligibilità è molto più importante. Enfatizzare le frequenze nella gamma tra 2 kHz e 4 kHz aiuta ad aumentare l’intelligibilità, senza alzare il volume della traccia. Le basse frequenze rendono più caldo il suono della voce, ma possono anche confondere il suono. Perciò, attenuarle è un buon metodo per migliorare il suono.

 




Registrare gli Strumenti

Batteria & Percussioni

La batteria è una delle sorgenti sonore più complicate da registrare. Sebbene ci siano molti metodi diversi, si dovrebbero imparare alcune note tecniche e principi comuni. Poiché i diversi componenti della batteria producono suoni molto diversi tra loro, essi dovrebbero essere considerati come singoli strumenti o, almeno, come gruppi di diverse tipologie: Grancassa, Rullante, Tom, Piatti e Percussioni.

Durante il posizionamento dei microfoni, è necessario considerare non solo la posizione ottimale per riprendere ogni strumento, ma anche come evitare il rientro del suono di una sorgente nei microfoni delle altre. I microfoni con caratteristica polare supercardioide sono ideali per questa applicazione.

L’energia della grancassa si focalizza in due gamme di frequenze: le frequenze bassissime e l’attacco; comunemente, la “pancia” e la “punta”. Solitamente, un microfono viene posizionato all’interno della grancassa con un’asta a giraffa, a pochi centimetri dalla pelle battente. Più vicino alla pelle battente viene posizionato il microfono, più attacco si ottiene e invece più lontano è il microfono dalla pelle, meno attacco si ottiene.

Posizionare il microfono vicino al bordo della pelle risulta in un suono meno rimbombante, ma più differenziato tra attacco e timbro basso. Si consiglia l’utilizzo di microfoni specializzati per l’applicazione nel riprendere la grancassa. La risposta in frequenza e le grandi dimensioni di questi microfoni sono ottimizzate per le frequenze basse dello strumento. Manifestano una buona risposta alle basse frequenze, un incremento nella risposta alle frequenze dell’attacco e le frequenze superiori a circa 6 kHz sono notevolmente attenuate.

Solitamente, il rullante viene ripreso con un microfono dinamico con caratteristica polare cardioide o , posizionato sopra il bordo della pelle battente ad una distanza da 2 a 7 centimetri. Quando si usa un microfono con caratteristica polare supercardioide per quest’applicazione, assicurarsi che il suono dell’hi-hat non entri da dietro il microfono.

Si possono riprendere i Tom con microfoni a condensatore o dinamici, utilizzando la stessa tecnica valida per il rullante. Un vantaggio dei microfoni a condensatore di dimensioni piccole con supporti a collo d’oca è che si possono attaccare direttamente al cerchio del tamburo, evitando così l’utilizzo di aste microfoniche. Inoltre, i microfoni a condensatore generalmente forniscono una risposta superiore per la ripresa dell’attacco.

I microfoni overhead sono tipicamente una coppia stereo. Questa pratica viene usata non solo per riprendere un’immagine stereofonica, ma anche per riprendere i piatti con un livello costante. I microfoni a condensatore con risposta in frequenza lineare forniscono un’accurata riproduzione delle frequenze alte. I microfoni vengono posizionati sopra la batteria ed orientati verso i piatti. Più vicino ai piatti vengono posizionati, meno riprendono il resto della batteria.

Spesso, i microfoni panoramici - overhead - riescono a rilevare anche l’hi-hat in modo soddisfacente, eliminando la necessità di un microfono apposito. Se necessario, un buon punto di partenza è posizionare un microfono a condensatore con diaframma piccolo a circa 10 cm dai piatti e fuori dal soffio d’aria che esce quando si chiudono i piatti. Metodi più semplici per la ripresa della batterie vengono usati per il Jazz e per qualsiasi applicazione dove si desidera un suono aperto e naturale della batteria.

È comune l’uso di meno microfoni posizionati sopra sezioni della batteria. Inoltre, un singolo microfono di alta qualità posizionato a distanza e diretto verso la batteria completa potrebbe riprendere un equilibrio piacevole tra il suono della batteria e le acustiche dello spazio. A questo si possono aggiungere a piacere ulteriori microfoni per rinforzare certi componenti della batteria che vengono usati più frequentemente (tipicamente il rullante e la grancassa).

Chitarra Acustica

Solitamente, si utilizza un microfono a condensatore con diaframma piccolo per riprendere la chitarra acustica – ciononostante, un microfono con diaframma largo può anche fornire dei risultati eccellenti. Puntare il microfono direttamente verso la buca risulta in un suono pieno con le basse frequenze enfatizzate o rimbombanti. Se il microfono viene posizionato troppo vicino alla buca, i movimenti della mano sono udibili, perciò una distanza adeguata si deve mantenere. Spostare il microfono verso il manico aggiunge delle armoniche e brillantezza, ma anche il suono della mano sulle corde e delle corde sui tasti.

A seconda del gusto personale, questo può essere anche desiderabile ma non è molto comune. La ripresa con il microfono posizionato vicino o dietro il ponte fornisce un suono equilibrato. Per ottenere un suono aperto, ben equilibrato e naturale, servono due microfoni. Uno di essi viene puntato alla cassa armonica e l’altro viene puntato verso il manico (vicino al 12esimo tasto). Il microfono diretto verso la cassa armonica può essere un condensatore con diaframma largo per riprodurre meglio le frequenze basse. A seconda delle caratteristiche acustiche della sala, questo microfono si può anche posizionare ad un metro dallo strumento.

Chitarra Elettrica/Basso Elettrico

Anche se la ripresa di una chitarra elettrica o di un basso elettrico non significa posizionare il microfono direttamente vicino allo strumento, ma al diffusore, la si considera comunque una ripresa dello strumento. Prima di posizionare il microfono alla cassa acustica, assicurarsi di sapere esattamente dove sono collocati gli altoparlanti. Molto spesso, il diffusore incorpora due o quattro altoparlanti.

Spostare il microfono vicino al bordo dell’altoparlante risulta in un suono più opaco. La ripresa in asse con il centro del cono tende a riprendere un suono più naturale con più attacco. L’effetto di prossimità può incrementare le frequenze basse quando un microfono unidirezionale viene posizionato molto vicino all’altoparlante. Spostare il microfono più lontano per ridurre le basse frequenze e per riprendere il suono ambientale.

Un fattore critico nella ripresa degli strumenti amplificati è l’elevato livello di pressione sonora. Perciò, i microfoni dinamici vengono utilizzati principalmente in quest’applicazione. Se si preferisce usare un microfono a condensatore, assicurarsi che sia in grado di sopportare il volume elevato.

Pianoforte

La ripresa del pianoforte è molto impegnativa. Innanzitutto, è lo strumento con la gamma più ampia di frequenze fondamentali - da 27,5 Hz a 4,2 kHz - con armoniche che arrivano fino a 12 kHz. D’altra parte, ci sono delle possibilità infinite per il posizionamento dei microfoni.

Sono disponibili diversi libri ed articoli che descrivono varie tecniche per riprendere un pianoforte, mentre in questa guida possiamo solo toccare alcuni concetti di base. L’unica cosa che hanno in comune i diversi metodi per il microfonaggio del pianoforte è il tipo di microfono impiegato. Solitamente, un microfono a condensatore con diaframma piccolo è la scelta idonea, meglio ancora una coppia di questi per ottenere un’immagine stereofonica. Le frequenze basse vengono indirizzate con il pan alla sinistra e le alte frequenze alla destra; questo è lo stesso modo in cui il pianista sente lo strumento. Il coperchio dovrebbe essere alzato per ottenere i risultati migliori. Invece di usare solo i microfoni con caratteristica polare cardioide, sperimentare con microfoni omnidirezionali, che generalmente hanno un suono più naturale, per ottenere risultati ancora più piacevoli.

Un metodo standard per riprendere il pianoforte è posizionare i microfoni tra 30 cm e 60 cm sopra le corde. Uno di questi viene puntato verso le corde basse e l’altro verso le corde alte. Più vicino ai martelletti viene posizionato il microfono, più attacco e brillantezza vengono aggiunti al suono; ma aumenta anche la ripresa dei rumori meccanici, come quello dei martelletti e degli smorzatori. In ogni caso, trovare i punti ottimali e mantenere i microfoni in queste posizioni è assolutamente fondamentale, perché lo spostamento di un microfono anche di pochi centimetri può cambiare il suono in modo drastico.

Altri Strumenti

Qui abbiamo trattato brevemente gli strumenti che più spesso sono utilizzati nella registrazione in casa. In questa breve guida non è possibile spiegare nel dettaglio le tecniche di ripresa per ogni strumento. I microfoni a condensatore con diaframma piccolo sono generalmente una buona scelta per altri strumenti. Comunque, il posizionamento del microfono è diverso per ogni strumento. Perciò, sperimentare e provare sono l’unico percorso per ottenere il suono migliore per i propri gusti.

Registrare una band significa avere tracce e microfoni individuali per ogni strumento e voce. Per ottenere il miglior risultato, ogni traccia di voce o di strumento dovrebbe essere registrata in sequenza, una dopo l’altra. Con questo metodo, si possono evitare problemi come il rientro della batteria sulla traccia della chitarra. Riprendere la band completa con uno o due microfoni soltanto non dà risultati di buona qualità, ma è un sistema da considerare quando si devono fermare delle idee.


<< Articolo Precedente
Home Recording: Collegamenti
  Articolo successivo >>
L’Home Studio: L’ambiente per la registrazione

 

Attrezzature per le registrazioni con il vostro PC o Mac

SM57 Instrument Mic and X2u XLR-to-USB Signal Adapter
SM57+X2u
SM58 Vocal Mic and X2u XLR-to-USB Signal Adapter
SM58+X2u
X2u XLR-to-USB Signal Adapter
X2U

Microfoni USB Shure

PG27USB USB Microphone for PC Home Recording
PG27USB
PG42USB Condenser USB Microphone for PC and Home Recording
PG42USB

Hai bisogno di una cuffia per il monitoraggio?

SRH240A Headphones
SRH240A
SRH440 Headphones
SRH440
SRH840 Headphones
SRH840